AGENAS: Come Diventare Provider ECM

Condividi questa notizia:

Come diventare provider ECM nel 2022?

Non è certo semplice, ma nemmeno impossibile! L’importante è conoscere bene i requisiti AGENAS validi per il 2022 e seguire i passaggi necessari ad entrare nell’elenco dei provider ECM.

ECM è l’acronimo di Educazione Continua in Medicina ed è il processo grazie al quale il professionista della sanità mantiene aggiornate le proprie competenze.

I corsi di medicina devono quindi rispondere ad alti standard di qualità certificata dall’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS).

Nel corso di questi anni, sempre più persone si sono chieste come si fa a diventare provider di corsi ECM. Le ragioni di questo trend sono principalmente due:

Da un lato, infatti, la pandemia di COVID-19 ha reso fondamentale un aggiornamento continuo e tempestivo.

Dall’altro, piattaforme FAD sempre più performanti e i vantaggi di una formazione fruibile in qualsiasi momento (e in sicurezza) hanno convinto AGENAS dell’opportunità rappresentata dall’e-learning.

I provider ECM possono svolgere corsi di formazione in modalità asincrona e sincrona (ovvero sessioni dal vivo).

Se vuoi diventare provider ECM perché non dare un’occhiata a MedicalFAD, la piattaforma e-learning di VITECO compatibile con AGENAS?

Tabella dei Contenuti

PROVIDER ECM: COS'È

I professionisti della salute nell’ambito del loro aggiornamento professionale sono tenuti a seguire a cadenza periodica dei corsi caratterizzanti erogati da enti accreditati. 

L’educazione continua in medicina è il processo attraverso il quale l’operatore sanitario si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio Sanitario Nazionale e al proprio sviluppo professionale.

Le regole, decise insieme al Ministero della Salute, alle Regioni e agli enti del Sistema Sanitario Nazionale (SNN), sono necessarie per l’accreditamento di provider ECM (educazione continua in medicina).

Ma cos’è esattamente il provider ECM?

ECM, FAD, PROVIDER: COSA SONO

L’ECM è un programma sviluppato per implementare la formazione continua dei professionisti della sanità. Esso prevede l’assegnazione di una precisa quantità di crediti ad ogni area specialistica della medicina e a tutte le professioni mediche.

I crediti ECM indicano il livello di apprendimento e aggiornamento da parte dei professionisti per ciascun triennio. Per il triennio 2020-2022 il debito formativo previsto è di 150 crediti.

Il provider è l’ente accreditato che si occupa dell’erogazione (provider significa appunto erogatore o fornitore) della formazione.

FAD significa formazione a distanza, ed è un trend sempre più diffuso nel mondo dell’education.

LE MODALITÀ DI CORSO ECM

La formazione può essere erogata con varie metodologie di formazione/apprendimento, per ognuna delle quali corrispondono specifiche indicazioni per il calcolo dei crediti. 

Le diverse tipologie di apprendimento possono anche essere integrate tra loro in forma di sistema misto (blended), ad esempio prevedendo momenti di formazione residenziale e fasi di autoapprendimento. 

Di seguito vediamo le varie modalità con cui può essere erogato un corso ECM.

FORMAZIONE RESIDENZIALE

La formazione residenziale o RES è realizzata in una sede adeguatamente predisposta e idonea per spazi e strumenti.

FORMAZIONE A DISTANZA

La formazione a distanza o FAD prevede la creazione di una classe virtuale e permette ai partecipanti di scaricare file multimediali per uno studio autonomo dei materiali e di un apprendimento collaborativo in rete.

Quanti ECM FAD si possono fare? Non ci sono limiti per l’acquisizione di crediti per il triennio in corso.

Se ti stai chiedendo come diventare provider ECM, questo è probabilmente il metodo più economico.

FORMAZIONE SUL CAMPO

La formazione sul campo è quella effettuata in contesti e occasioni di lavoro, di ricerca e di gruppi di miglioramento che favoriscano l’apprendimento di competenze professionali e il miglioramento dei processi assistenziali.

ALTRE FORME DI CORSI ECM

Altre modalità di corsi ECM sono quelle che riguardano attività di docenza e di tutoraggio in programmi ECM, presentazione di relazioni in consessi scientifici e attività di ricerca, inclusa la pubblicazione di lavori scientifici.

COME DIVENTARE PROVIDER ECM

Vediamo, a questo punto, quanto costa e come si fa a diventare provider ECM. 

QUANTO COSTA DIVENTARE PROVIDER ECM

Per diventare (e rimanere) provider ECM bisogna versare una quota annuale fisse di 2.582 euro.

Per la FAD, bisogna invece versare fra i 258 euro a 2.582 euro in base ai crediti erogati e al numero di partecipanti. 

DIVENTARE PROVIDER ECM IN 4 PASSAGGI

Se ti stai chiedendo come diventare provider ECM, di seguito elenchiamo i passaggi fondamentali da seguire:

REGISTRAZIONE

La prima cosa da fare è registrarsi sul sito AGENAS. A partire dal 1 marzo 2021 è possibile registrare nuove utenze soltanto attraverso credenziali SPID/CIE.

Completato il processo, il sistema invierà una password provvisoria nella casella di mail che hai fornito.

DOMANDA

Una volta autenticati, è possibile inviare ad AGENAS la domanda.

Questo è un passaggio fondamentale in cui si forniscono i documenti necessari per diventare provider ECM.

Nello specifico, questi devono essere:

Quest’ultima deve avere una validità non anteriore a 3 mesi e, ove richiesto, la certificazione antimafia.

A questo punto la Commissione ECM o la Regione di riferimento svolge verifiche e controlli sui documenti, emette una valutazione, chiede eventuali integrazioni e, infine, accredita il provider per un periodo di 12 mesi.

ACCREDITAMENTO PROVVISORIO

Quella dell’accreditamento provvisorio è la fase in cui l’ente valuta le tue attività formative.

ACCREDITAMENTO STANDARD

Trascorso il periodo di accreditamento provvisorio, se la valutazione è positiva potrai essere finalmente iscritto nell’Albo nazionale e provinciale Provider ECM.

I REQUISITI AGENAS 2022

Lo scorso anno AGENAS ha aggiornato i nuovi requisiti che tutte le piattaforme FAD dovranno avere per poter essere utilizzate ai fini dei corsi ECM.

Tali requisiti sono contenuti all’interno del Manuale Nazionale di Accreditamento per l’Erogazione di Eventi ECM pubblicato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.

Di seguito alleghiamo i diversi modelli utili all’accreditamento per l’erogazione di corsi ECM:

I REQUISITI PER L’EROGAZIONE DI CORSI FAD ECM

Nel caso della formazione a distanza, gli enti accreditati ECM hanno l’opportunità di avvalersi di piattaforme FAD.

Non tutte le piattaforme FAD sono però adeguate all’erogazione di corsi ECM. I candidati provider AGENAS devono quindi affidarsi a piattaforme e-learning in grado di rispettare la normativa.

CORSI ECM FAD ASINCRONI

Ogni piattaforma ECM FAD deve possedere i seguenti requisiti per poter passare la verifica da parte degli ispettori di AGENAS per l’erogazione di corsi ECM in modalità asincrona:

In particolare, per quel che concerne i corsi, i discenti avranno a disposizione solo 5 tentativi per poter superare il test finale; in caso di risposta errata dovranno ricominciare il corso dall’inizio e soprattutto la piattaforma dovrà tener traccia di tutti i tentativi fatti con i relativi log accurati.

CORSI ECM FAD SINCRONI

Nel caso in cui il provider voglia creare corsi in modalità sincrona, cioè dal vivo, le piattaforme FAD ECM dovranno rispettare requisiti in parte differenti rispetto a quelli previsti per gli eventi FAD asincroni:

DELIBERA APPROVAZIONE MANUALE DELLE VERIFICHE DEI PROVIDER

In data 04.02.2021 è entrata in vigore la nuova delibera che stabilisce la disciplina nazionale concernente l’attività di vigilanza e verifica compiute dagli enti accreditanti e dai loro organismi ausiliari, circa il rispetto della normativa ECM da parte dei provider.

VERIFICA SULLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Le verifiche sulla struttura organizzativa sono attivate dagli Enti Accreditanti a seguito della presentazione della domanda di accreditamento provvisorio, standard e del suo rinnovo e possono essere attivate a seguito della comunicazione da parte del provider o dell’intervenuta conoscenza, da parte dell’Ente Accreditante, della variazione dei dati del provider precedentemente dichiarati. 

Le verifiche riguardano gli aspiranti provider ed i provider accreditati e sono finalizzate all’accertamento di tutti i requisiti minimi e standard previsti dall’Allegato “A” del Manuale Nazionale di Accreditamento per l’erogazione di eventi ECM o dei requisiti previsti dai Manuali Regionali o delle province autonome di Trento e Bolzano di accreditamento per l’erogazione di eventi ECM, laddove adottati dagli Enti Accreditanti territoriali.

VERIFICHE SULLE ATTIVITÀ FORMATIVE ECM

Le verifiche sono attivate nelle seguenti modalità:

Le verifiche sulle attività formative ECM che si svolgono sul territorio nazionale, regionale e delle province autonome di Trento e Bolzano hanno ad oggetto i seguenti principi:

Nella verifica sulla struttura organizzativa sarà responsabile degli accertamenti la segreteria ECM. Nella verifica delle attività formative ECM saranno coinvolti i seguenti organismi:

Ai fini della valutazione complessiva delle attività formative sul campo, residenziali, blended e a distanza, la posizione del provider sarà trasmessa dalla Segreteria ECM agli organismi sopraindicati.

L’attività di verifica si conclude con l’archiviazione della procedura di verifica del provider o, nell’ipotesi in cui siano riscontrate violazioni di cui al Titolo III dell’Accordo Stato-Regioni 2017, con l’attivazione del procedimento sanzionatorio. In tale ultimo caso, la Segreteria della CNFC propone alla CNFC medesima l’attivazione del procedimento sanzionatorio attraverso l’invio di un atto di accertamento di violazione.

MEDICALFAD: LA PIATTAFORMA ECM FAD PER CORSI SINCRONI E ASINCRONI

In conclusione, con orgoglio possiamo aggiungere che le nostre piattaforme FAD ECM MedicalFAD possiedono già tutti i nuovi requisiti richiesti dall’AGENAS a partire da aprile 2021 e non necessita quindi di nessun upgrade.

A chi è rivolta?

È solida, user friendly e vanta un ampio portfolio di Clienti soddisfatti. Per richiedere informazioni su costi e caratteristiche delle piattaforme o per programmare una demo gratuita, chiedi pure a VITECO. Il nostro team ti contatterà in breve tempo.

Vuoi una demo? Compila il modulo di contatto

Articoli correlati