I NUOVI REQUISITI AGENAS 2021 PER L’ACCREDITAMENTO DI EVENTI FAD ECM SINCRONI E ASINCRONI

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Periodicamente l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (AGENAS), insieme al Ministero della Salute, alle Regioni e agli enti del Sistema Sanitario Nazionale (SNN), stabilisce i requisiti che devono essere rispettati dai provider di corsi ECM per ottenere l’accreditamento necessario per la loro erogazione.

Con l’esplodere della pandemia è stata avanzata la richiesta da parte dei provider nazionali di poter svolgere gli eventi ECM non solo in modalità asincrona, ma anche in modalità sincrona, ovvero sessioni dal vivo.

In quest’articolo vengono analizzati i nuovi requisiti AGENAS 2021 che dovranno essere rispettati dalle piattaforme FAD ECM.

PIATTAFORME FAD ECM E ACCREDITAMENTO PROVIDER ECM PER CORSI FAD SINCRONI E ASINCRONI

I professionisti della salute nell’ambito del loro aggiornamento professionale sono tenuti a seguire a cadenza periodica dei corsi caratterizzanti erogati da enti accreditati. L’educazione continua in medicina (ECM) è il processo attraverso il quale il professionista della salute si mantiene aggiornato per rispondere ai bisogni dei pazienti, alle esigenze del Servizio Sanitario Nazionale e al proprio sviluppo professionale.

L’accreditamento di un provider è il riconoscimento da parte di un’istituzione pubblica che un soggetto è attivo e qualificato nel campo della formazione continua in sanità. Pertanto è abilitato ad offrire attività formative riconosciute idonee per l’ECM, individuando ed attribuendo direttamente i crediti ai professionisti sanitari.

La formazione può essere erogata con varie metodologie di formazione/apprendimento, per ognuna delle quali corrispondono specifiche indicazioni per il calcolo dei crediti. Le diverse tipologie di apprendimento possono, in alcune circostanze, essere integrate tra loro, prendendo una forma di sistema misto (blended), ad esempio prevedendo momenti di formazione residenziale e fasi di autoapprendimento.

Tra le varie modalità di formazione si può avere: una formazione residenziale o RES, ovvero essere realizzata in una sede adeguatamente predisposta e idonea per spazi e strumenti; una formazione a distanza o FAD, la quale, grazie a una piattaforma FAD, dove viene creata una classe virtuale, permette ai partecipanti di scaricare file multimediali per uno studio autonomo dei materiali e di un apprendimento collaborativo in rete; una formazione sul campo (in contesti e occasioni di lavoro, di ricerca e di gruppi di miglioramento che favoriscano l’apprendimento di competenze professionali e il miglioramento dei processi assistenziali; altre forme di ECM che riguardano attività di docenza e di tutoraggio in programmi ECM, presentazione di relazioni in consessi scientifici e attività di ricerca, inclusa la pubblicazione di lavori scientifici.

Sono state identificate le seguenti tipologie: formazione residenziale, convegni e congressi, formazione residenziale interattiva, training individualizzato, gruppi di miglioramento o di studio, commissioni, comitati, attività di ricerca, audit clinico e/o assistenziale, autoapprendimento senza tutoraggio, autoapprendimento con tutoraggio e docenza e tutoring. [fin qui]

Nel caso della formazione a distanza gli enti accreditati hanno l’opportunità di avvalersi di piattaforme FAD ECM.

Non tutte le piattaforme FAD, però, sono adatte all’erogazione di corsi ECM poiché, per ottenere l’accreditamento, dovranno rispettare tutti i requisiti stabiliti dall’AGENAS.

I REQUISITI AGENAS 2021

Da poco sono entrati in vigore i nuovi requisiti che tutte le piattaforme FAD dovranno avere per poter essere utilizzate ai fini dei corsi ECM.

Tali requisiti sono contenuti all’interno del Manuale Nazionale di Accreditamento per l’Erogazione di Eventi ECM pubblicato dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua.

Di seguito alleghiamo i diversi modelli utili all’accreditamento per l’erogazione di corsi ECM:

I REQUISITI PER L’EROGAZIONE DI CORSI FAD ECM ASINCRONI

Ogni piattaforma FAD ECM deve possedere i seguenti requisiti per poter passare la verifica da parte degli ispettori di AGENAS per l’erogazione di corsi ECM in modalità asincrona:

In particolare, per quel che concerne i corsi, i discenti avranno a disposizione solo 5 tentativi per poter superare il test finale; in caso di risposta errata dovranno ricominciare il corso dall’inizio e soprattutto la piattaforma dovrà tener traccia di tutti i tentativi fatti con i relativi log accurati.

I REQUISITI PER L’EROGAZIONE DI CORSI FAD ECM SINCRONI

Nel caso in cui il provider voglia creare corsi in modalità sincrona, cioè dal vivo, le piattaforme FAD ECM dovranno rispettare requisiti in parte differenti rispetto a quelli previsti per gli eventi FAD asincroni:

DELIBERA APPROVAZIONE MANUALE DELLE VERIFICHE DEI PROVIDER

In data 04.02.2021 è entrata in vigore la nuova delibera che stabilisce la disciplina nazionale concernente l’attività di vigilanza e verifica compiute dagli enti accreditanti e dai loro organismi ausiliari, circa il rispetto della normativa ECM da parte dei provider.

VERIFICA SULLA STRUTTURA ORGANIZZATIVA

Le verifiche sulla struttura organizzativa sono attivate dagli Enti Accreditanti a seguito della presentazione della domanda di accreditamento provvisorio, standard e del suo rinnovo e possono essere attivate a seguito della comunicazione da parte del provider o dell’intervenuta conoscenza, da parte dell’Ente Accreditante, della variazione dei dati del provider precedentemente dichiarati. Le verifiche riguardano gli aspiranti provider ed i provider accreditati e sono finalizzate all’accertamento di tutti i requisiti minimi e standard previsti dall’Allegato “A” del Manuale Nazionale di Accreditamento per l’erogazione di eventi ECM o dei requisiti previsti dai Manuali Regionali o delle province autonome di Trento e Bolzano di accreditamento per l’erogazione di eventi ECM, laddove adottati dagli Enti Accreditanti territoriali.

VERIFICHE SULLE ATTIVITÀ FORMATIVE ECM

Le verifiche sono attivate nelle seguenti modalità:

Le verifiche sulle attività formative ECM che si svolgono sul territorio nazionale, regionale e delle province autonome di Trento e Bolzano hanno ad oggetto i seguenti principi:

Nella verifica sulla struttura organizzativa sarà responsabile degli accertamenti la segreteria ECM. Nella verifica delle attività formative ECM saranno coinvolti i seguenti organismi:

Ai fini della valutazione complessiva delle attività formative sul campo, residenziali, blended e a distanza, la posizione del provider sarà trasmessa dalla Segreteria ECM agli organismi sopraindicati.

L’attività di verifica si conclude con l’archiviazione della procedura di verifica del provider o, nell’ipotesi in cui siano riscontrate violazioni di cui al Titolo III dell’Accordo Stato-Regioni 2017, con l’attivazione del procedimento sanzionatorio. In tale ultimo caso, la Segreteria della CNFC propone alla CNFC medesima l’attivazione del procedimento sanzionatorio attraverso l’invio di un atto di accertamento di violazione.

MEDICALFAD: LA PIATTAFORMA FAD ECM PER CORSI SINCRONI E ASINCRONI

In conclusione, con orgoglio possiamo aggiungere che le nostre piattaforme FAD ECM MedicalFAD possiedono già tutti i nuovi requisiti richiesti dall’AGENAS a partire da giugno 2020 e non necessita quindi di nessun upgrade.

A chi è rivolta?

È solida, user friendly e vanta un ampio portfolio di Clienti soddisfatti. 

Se stai cercando un fornitore affidabile o un partner per progetti autorevole, VITECO potrebbe essere la soluzione per te.