PIATTAFORME FAD E BLOCKCHAIN: PROSPETTIVE FUTURE

Condividi questa notizia:

Condividi su email
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Ormai da qualche tempo l’interesse verso la tecnologia blockchain non riguarda più il settore finanziario, ma si ricercano possibili applicazioni in tutti gli ambiti interessati da un certo grado di innovazione tecnologica.

L’industria dell’education è sempre più propensa ad adottare soluzioni digitali ed è per questo che sono allo studio possibili applicazioni della tecnologia blockchain anche nel mondo e-learning.

COS’È LA BLOCKCHAIN?

Prima di passare in rassegna i benefici che l’utilizzo di questa tecnologia apporterà alle piattaforme FAD è utile ribadire cosa si intende con blockchain.

La blockchain, letteralmente “catena di blocchi”, è una rete informatica di nodi che gestisce in modo univoco e sicuro un registro pubblico composto da una serie di dati e informazioni, come le transazioni, in maniera aperta e distribuita, senza che sia necessario un controllo centrale. Questa tecnologia fa parte della più grande famiglia delle Distributed Ledger, ovvero quei sistemi che si basano su un registro pubblico che può essere letto e modificato da più nodi di una rete. Per validare tali modifiche, però, i nodi devono ottenere il consenso, che può arrivare da qualsiasi nodo della rete. Essendo un insieme di tecnologie, quindi, la blockchain è strutturata come una catena di blocchi contenenti le suddette transazioni e il consenso è distribuito su tutti i nodi della rete, ciascuno dei quali deve essere verificato dal sistema.

LA BLOCKCHAIN MIGLIORA L’E-LEARNING

Uno dei maggiori problemi legati al mondo della formazione a distanza (FAD) riguarda il tasso medio di completamento dei corsi da parte dei discenti. Infatti, solo il 5,5% dei candidati che iniziano un corso online lo completano ottenendo la relativa certificazione.

L’utilizzo della tecnologia blockchain può aumentare sensibilmente questo tasso, grazie alla creazione di percorsi personalizzati. Ogni studente, infatti, ha la possibilità di creare il proprio portfolio di corsi tenendo in considerazione i propri interessi e attitudini.

CON LA TECNOLOGIA BLOCKCHAIN AUMENTERÀ LA CREDIBILITÀ DEGLI ENTI DI FORMAZIONE

Come è noto, l’interesse crescente verso il mondo delle piattaforme FAD e l’aumentare dei corsi di formazione interamente online ha causato il proliferare di certificazioni false danneggiando, difatti, la reputazione di molti enti di formazione.

In tal senso, l’utilizzo della tecnologia blockchain può assicurare non solo la veridicità dei certificati, ma anche l’identità del discente.

Nel caso delle certificazioni, una blockchain può mantenere un elenco di emittenti e destinatari di ogni certificato, insieme alla firma del documento (hash) in un database pubblico (la blockchain) che è identicamente archiviato su migliaia di computer in tutto il mondo. I certificati digitali che sono così protetti su una blockchain presentano vantaggi significativi rispetto ai certificati digitali “normali”.

Possiamo infatti rilevare 3 principali vantaggi:

Con l’utilizzo della blockchain l’assegnazione dei crediti o il rilascio di un certificato avviene utilizzando una catena dove si conoscono bene tutti i nodi e dove si può risalire all’origine dell’ente che ha dato il via al processo. È la trasparenza nei confronti del pubblico che rende questa tecnologia più “sicura” e verificabile.

AUMENTO DELLA COLLABORAZIONE TRA DISCENTI

Con la blockchain ci sarà una connessione diretta tra tutor e studente, in termini di interazione e pagamento. I tutor verranno classificati dagli studenti in base alla qualità dei materiali forniti. Questo aiuterà gli studenti a selezionare il tutor giusto dal pool disponibile e motiverà anche i tutor a migliorare la loro qualità per ottenere l’attenzione degli studenti. Funzionerebbe come YouTube: buon video, più visualizzazioni, più abbonati. Da qui possiamo aspettarci che sempre più piattaforme FAD, così come le piattaforme DAD (didattica a distanza) si avvarranno di questa tecnologia.

Per riassumere

Per alcuni operatori del settore la tecnologia blockchain, assieme all’intelligenza artificiale, è destinata a diventare la soluzione ad alcuni problemi legati alla formazione online, come quelli legati, ad esempio, alla veridicità dei titoli di studio, alla certificazione delle società di formazione, alla personalizzazione dei corsi di formazione o al corretto accreditamento delle competenze.

Se stai cercando un fornitore affidabile o un partner per progetti autorevole, VITECO potrebbe essere la soluzione per te.